Trattamento primario per un equilibrio stabile nello stagno in primavera

Per i migliori risultati si è dimostrato efficace eseguire più applicazioni consecutive entro il primo anno di trattamento. È possibile iniziare indipendentemente dalla stagione, si preferisce comunque la primavera.

Inizio del trattamento in primavera

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

A partire da una temperatura dell'acqua di 5 °C, prima è meglio è. Ripetere il trattamento ogni 4-6 settimane, in tutto 4-5 volte.

NOTA

In stagni di nuova realizzazione iniziare con il trattamento solo dopo il deposito dei sedimenti nel fondo. I Cilindretti in Ceramica Manju, per ridurre la tensione superficiale e stabilizzare l'acqua, possono essere impiegati subito. Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Inizio del trattamento in estate

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

In caso di intorbidimento o forte formazione di alghe e temperature dell'acqua superiori a 20 °C la quantità necessaria viene suddivisa a distanza di circa 10 giorni in 2-3 applicazioni. Dopodiché ripetere il trattamento 3-4 volte ogni 4-6 settimane utilizzando ciascuna volta l'intera quantità.

NOTA

In stagni di nuova realizzazione iniziare con il trattamento solo dopo il deposito dei sedimenti nel fondo. I Cilindretti in Ceramica Manju, per ridurre la tensione superficiale e stabilizzare l'acqua, possono essere impiegati subito. Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Inizio del trattamento in autunno

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

Il trattamento va fatto preferibilmente dopo le ultime operazioni volte alla cura dello stagno e può avvenire fino a quando l'acqua ha una temperatura superiore a ca. 5 °C. Ripetere il trattamento ogni 4-6 settimane e poi di nuovo quando l'acqua torna ad avere una temperatura di almeno 5 °C, in tutto dalle 4 alle 5 volte.

NOTA

In stagni di nuova realizzazione iniziare con il trattamento solo dopo il deposito dei sedimenti nel fondo. I Cilindretti in Ceramica Manju, per ridurre la tensione superficiale e stabilizzare l'acqua, possono essere impiegati subito. Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Trattamento successivo per un ciclo stabile nello stagno

Il trattamento regolare favorisce la capacità di rigenerazione dello stagno e viene svolto circa 3 volte a stagione.

Trattamento successivo in primavera

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

A partire da una temperatura dell'acqua di 5 °C, prima è meglio è.

NOTA

Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Trattamento successivo in estate

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

Ricorrere al trattamento in caso di intorbidimento dell'acqua. Se la temperatura dell'acqua è superiore ai 20 °C utilizzare in un primo momento solo metà della quantità stabilita, e dopo due settimane aggiungere la seconda metà.

NOTA

Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Trattamento successivo in autunno

Acqua dello stagno

  • L
  • kg
  • kg
  • Microrganismi Effettivi Attivato
  • ZeoBas ultrafine (farina di roccia lavica ultrafine)
  • Polvere di ceramica Manju

Applicazione

Miscelare tutti i prodotti con l'acqua dello stagno in rapporto 1:1, in modo che la farina di roccia lavica e la polvere di ceramica rimangano in equilibrio. Distribuire la soluzione con un annaffiatoio dotato di rosetta forata nelle zone vegetali e di rigenerazione, sulla riva dello specchio d'acqua e nei corsi d'acqua.

PERIODO E FREQUENZA D'APPLICAZIONE

Il trattamento va fatto preferibilmente dopo le ultime operazioni volte alla cura dello stagno e può avvenire fino a quando l'acqua ha una temperatura superiore a ca. 5 °C.

NOTA

Poiché il composto si distribuirà in tutto lo stagno e scenderà nel fondo, si verificherà dopo 2-3 giorni un intorbidimento dell'acqua dovuto alle applicazioni (all'occorrenza spegnere per qualche ora le pompe di circolazione e gli impianti UV).

Stabilizzazione della qualità dell'acqua

La Ceramica Manju riduce la tensione superficiale dell'acqua. Grazie alle proprietà dei Cilindretti di Ceramica Manju, assieme ai Microrganismi Effettivi, nello stagno si crea un milieu ottimale.

Stabilizzazione della qualità dell'acqua ricircolata

Acqua

  • Sacchetto
  • Conf.
  • Pipes grigie Manju
  • Pipes da 35mm Manju

Applicazione

Distribuire i Cilindretti di Ceramica Manju assieme ai Pipes da 35mm Manju, in reticelle o appesi a dei fili, nel filtro, a riva o in altri punti attraversati dall'acqua.

Stabilizzazione della qualità dell'acqua corrente

acqua corrente al giorno

  • Sacchetto
  • Conf.
  • Pipes grigie Manju
  • Pipes da 35mm Manju

Applicazione

Distribuire i Cilindretti di Ceramica Manju assieme ai Pipes da 35mm Manju, in reticelle o appesi a dei fili, nel filtro, a riva o in altri punti attraversati dall'acqua.

Multikraft utilizza i cookie per rendere la vostra visita il sito il più piacevole possibile. Usando il sito l'utente acconsente a questo. saperne di più
Essere d'accordo